Lascio della poesia

febbraio 10, 2016

Questa settimana vi  lascio una poesia, anzi due, anzi due pezzi. 
Febbraio è il mese dell'amore e la poesia mi sembra pertinente. La mia raccolta preferita di poesie d'amore è di un autore che si chiama Nazim Hikmet, che era un uomo sia turco sia polacco. Scrive poesie dolcissime e struggenti. Mondadori ha pubblicato Poesie d'amore nel 2002 e lo ha fatto ristampare in una versione sciatta e banale nel 2011. Io posseggo questa versione sciatta con stampata in copertina la foto del bacio più sopravvalutato del mondo. Le parole di Hikmet rimangono comunque immortali anche sulla carta commerciale della Mondadori, sono parole paralizzanti, disperate, immortali.
La mia poesia d'amore preferita non è di Hikmet però. La mia poesia d'amore preferita  non esiste. 
Io ho due frammenti preferiti di due poesie diverse e di due autori diversi. 
Entrambi sono due inglesi e questo un po' mi dispiace. Io non amo molto la letteratura inglese, la trovo così troppo studiata e analizzata da aver perso il suo fascino in mezzo ai libri che provano a spiegarla. Come ha detto una volta Italo Calvino in Perchè leggere i classici  "Nessun libro che parla d'un libro dice più del libro in questione", e con il tempo tutti i libri sulla letteratura inglese hanno rovinato la letteratura in questione. 

Lascio della poesia per questo mese perchè, a mio avviso, è la forma d'arte che meglio rappresenta l'Amore. Lascio i frammenti delle mie due poesie preferite e spero che qualcuno acquisti il libro di carta di Hikmet anche se ha una copertina imbarazzante, la sua arte non può essere letta su uno schermo. 






"Perché Vi amo", Signore?
Perché -
Il Vento non chiede all'Erba
Di rispondere - Perchè quando Egli passa
Lei non sa star ferma.

"Why do I love" You, Sir?
Because -
The Wind does not require the Grass
To answer - Wherefore when He pass
She cannot keep Her place.


Emily Dickinson 
(1862)


 Amore non e' Amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro s'allontana.Oh no! Amore e' un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
[...]
Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio: se questo e' errore e mi sara' provato, Io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato. 

Love is not Love Which alters when it alteration finds, Or bends with the remover to remove: O no! it is an ever-fixed mark That looks on tempests and is never shaken; 
[...]
Love alters not with his brief hours and weeks, But bears it out even to the edge of doom. If this be error and upon me proved,I never writ, nor no man ever loved. 

William Shakespeare 
Sonnet CXVI



Perdonate la foto di Nathan molto più coatta dell'edizione Mondadori del 2011 di Poesie d'amore, ma in questo inverno la storia tra Nathan e Haley è la cosa più romantica che sto vedendo.

Ludo.

You Might Also Like

5 commenti

  1. Quella è la scena che preferisco dei Naley! ♥
    Di poesie non me ne intendo però sono bellissime quelle che hai postato, entrambe.
    (Se non mi ricordo male, stava anche in oth quella di shakespeare, vero?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che non mi ricordo questa citazione shakesperiana nella seria?

      Elimina
    2. se non ricordo male è un discorso che fà Lucas in uno dei tanti matrimoni di Nathan&haley.

      Elimina
  2. Bellissimi i due frammenti di poesie pubblicati...non ho mai sentito parlate di Hikmet, ma dalle tue parole è trasparso tutto ciò che cerco quando voglio leggere qualcosa ;) appena avrò modo lo leggerò :)

    RispondiElimina

Blog Archive

Subscribe