Quando si tirano le somme

dicembre 29, 2015

Dopo aver tirato le somme mi sono resa conto di quanto sia stato pazzesco quest'ultimo anno di vita. Come ho scritto qui quando ho riepilogato il 2014, voglio riscrivere anche oggi i fatti più significanti dell'anno che si sta per esaurire, scrivo delle avventure migliori, perchè quelle mediocri non c'è bisogno di ricordarle, basta aspettare che si sbiadiscano col tempo, mentre quelle peggiori rimangono incise nella memoria come ustioni sulla pelle.

Gennaio
Il primo dell'anno l'ho vissuto a farmi passare la sbornia insieme a  due amiche d'infanzia davanti ad una commedia rosa e una teglia di lasagne al ragù.
Ho evitato con la mia compagna di banco l'interrogazione su Dante preferendo passeggiare a Villa Borghese.
Mi sono iscritta ad un corso di sceneggiatura che mi ha dato un sacco di soddisfazioni.

Febbraio
Ho trascorso un pomeriggio a piangere al telefono con una mia grande amica perchè il mio professore stronzissimo e bravissimo di Lettere aveva deciso di abbandonare la nostra classe per accettare una cattedra all'università. Ammetto che, col senno di poi, era meglio se se ne fosse rimasto lì.
Mi sono infatuata di un tizio più grande che frequentava il corso di sceneggiatura perchè era intelligente e aveva addosso un buon odore di pulito e schiuma da barba.
Mi sono presa una cotta per un ragazzo visto un'unica volta in biblioteca e con cui non ho mai scambiato una parola. 






Marzo
Dopo una lunga passeggiata al mare ho preso la decisione di rimettermi insieme al mio ragazzo e di comprarmi un paio di Levi's anni novanta usati, la decisione migliore dell'inverno decisamente. Sto parlando dei jeans, non del ragazzo. 

Aprile
Una notte mi sono persa in auto con un paio di amiche nelle strade periferiche di Roma.
Ho trascorso la mattina di pasquetta a casa di amici a fumare e bere, il pomeriggio sono stata con altri amici per un aperitivo e la sera quando sono tornata alle otto ero ubriaca e felice. Mi ricordo le percezioni alterate come se fosse successo ieri.
Quattro giorni dopo quella sera felice un ragazzo, una persona vera, un essere umano di  carne è morto schiacciato da un autobus.

Maggio
Sono stata a Milano per l'Expo con le mie amiche: abbiamo camminato tantissimo, ballato nelle discoteche milanesi, flirtato con  ragazzi di Perugia e passeggiato ai Navigli per quasi tutta la notte. Ho odiato questo mese come tutti gli anni,  non  ho comprato il regalo di compleanno per mia sorella e mi sono trovata di fronte ad un bivio in cui non ho avuto la possibilità di decidere la direzione da prendere. C'è chi deve andare a  destra e chi deve andare a sinistra, a volte non si può scegliere. Una delle ultime notti di Maggio è stata la più bella della mia vita, così bella che non mi va di parlarne, non vorrei rovinarla.

Giugno
Finita la scuola ho passato un giorno in montagna per esaudire un vecchio desiderio della mia lista, poi sono andata dritta al mare con le mie compagne di classe per qualche giorno. Quando sono tornata ho scritto la tesina per l'esame di maturità di BBF, poi ho preso l'aereo e sono andata in Inghilterra. 

Luglio
Ho lavorato a Guernsey per tutto il mese, mi sono fatta venire l'allergia, ho frequentato una scuola di lingua inglese con delle Spagnole odiosissime. Ho fatto amicizia con la sporcizia anglosassone e tenuto la felpa per tutto il mese.

Agosto
Ho passato la settimana più disagiata, sregolata e folle della mia vita in Grecia. Lì mi sono innamorata di un ragazzo con gli occhi azzurri e mi sono tuffata da una scogliera di quindici metri. 
Poi sono andata dritta in Sicilia da nonne e zii, ho studiato nella mia casa al mare e ho fatto il bagno la notte di ferragosto, sobria per la prima volta dopo cinque anni.

Settembre
Ho sacrificato il concerto dei Linkin Park per una traduzione di Greco e un interrogazione in Inglese. Ho lasciato, di nuovo, il mio ragazzo, che ora è un ex, e ho fatto l'esame della patente. Ma su quest'ultimo punto è meglio stendere un velo pietoso, sulla patente, non sul ragazzo. Mio fratello ed io abbiamo fatto un festino a casa quella sera, abbiamo mescolato i nostri gruppi di amici e ne è venuta fuori una delle serate più strane dell'anno.

Ottobre
Non è stato un bel mese, anche se sono stata a Palermo per il compleanno di una persona molto speciale e già che ero lì ho festeggiato anche il mio di compleanno. Tornata a Roma ho incontrato un vecchio amico che per anni avevo conservato in una teca di cristallo su un piedistallo dorato, dopo venti minuti di conversazione ho deciso di toglierlo da quel piedistallo ma di lasciarlo nella teca, perchè l'amicizia che abbiamo avuto è un bel segreto da custodire. 

Novembre
E' andato peggio di Ottobre, è stato un mese piatto, scialbo, incolore ed insapore. E' stato gonfio di rancori e di invidie, di urla e di aggressioni. La nota positiva è stata la toeletta bianca che io e mio padre abbiamo montato nella mia stanza.

Dicembre
Ho viaggiato per tre giorni in Portogallo e poi in due settimane dell' occupazione del mio liceo ho portato avanti un vecchio racconto che avevo iniziato a scrivere e mi sono drogata sia di film sia di serie TV. Ho fatto la simulazione della terza prova d'esame e sono partita per Palermo. I regali che ho ricevuto sono bellissimi, li ho comprati e me li sono incartata da sola. Non è triste come può sembrare, è abbastanza buffo e paradossale. 



Ci vediamo nel 2016, sbronzatevi fino al limite il 31, io farò così.

Ludo.

You Might Also Like

8 commenti

  1. E' stato un bell'annetto, dai.

    A questo punto dopo il corso di sceneggiatura mi aspetto presto il tuo esordio nel mondo del cinema. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero presto, ti terrò informato. Magari entrerò nelle tue classifiche, chissà..

      Elimina
  2. ...con due settimane di occupazione, direi che la fine dell'anno ti ha dato tanto bene... anche se dovrei capire che film e telefilm ti sei pippata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne ho una lista bella lunga di film e serie, dimmi un genere che te li sparo.

      Elimina
  3. Abbiamo due cose in comune 1) i malsani ripensamenti sugli ex, e le infatuazioni lampo che lasciano il tempo che trovano 2) le sbronze, ...sarà assurdo e diseducativo, ma devo dire Che i ricordi più belli sono legati a serate di quel genere, rido solo al pensiero. Buon anno nuovo, spero tu possa realizzare tutto ciò che desideri! ;):*

    RispondiElimina
  4. Che bell'anno! :D E confesso che leggerlo dopo averti dato un volto con instagram è decisamente più divertente ;)
    I post così comunque sono troppo divertenti, e anche utili direi. Io facendo il mio mi sono reso conto che alcune cose le stavo dimenticando, e rileggendo quello dell'anno prima ancora mi è sembrato fosse passato un secolo. Ti è capitato lo stesso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, alcune avventure sembrano lontanissime!

      Elimina

Blog Archive

Subscribe