Così tra questa Immensità s'annega il pensier mio

19:37:00

In questo mese ho partecipato a tre eventi di massima importanza per me, che sono un'aspirante studentesse di Lettere: Marco Santagata è venuto nel mio liceo per tenere una conferenza sul suo nuovo libro da dantista e petrarchista, quale lui è -Santagata è un po' come il Francesco Totti della Letteratura Medievale italiana, uno dei più grandi critici letterari moderni-, e poi ho partecipato all'università la Sapienza alla giornata delle Letteratura, portando come testo da leggere davanti all'aula magna -910 posti a sedere, immaginatevi la strizza che mi è presa- l'incipit di Se una notte d'inverno un viaggiatore di Calvino. Sono anche andata a vedere Il Giovane Favoloso, che mi è piaciuto tantissimo. Sono andata con S., e nonostante io e lei avessimo passato quasi tutta la  durata della proiezione a sghignazzare e a commentare parole come in guisa o bestialitade, -di cui conosciamo purtroppo la provenienza etimologica, ammazza che ho detto- c'è stato un momento che ha zittito perfino me -e ho detto tutto-. Elio Germano si è messo a recitare L'infinito e sulla sala è calato un silenzio di estasi collettiva; come se tutti avessero trattenuto il fiato. 


Alla Sapienza. Sì, avevo un posto sfigato
con di fronte un palo e una lastra
di vetro.

L'altro ieri dopo il compito di matematica ho detto: "Se prendo almeno sei me ne infischio di Letteratura e faccio Economia, che sicuramente mi apre più porte nel mondo del lavoro"
Beh, ho detto una cazzata. Perchè Economia forse sì, aprirà più porte e offrirà più opportunità, ma quanti studenti migliori di me nel mondo faranno Economia? E quanti studenti di Oxford o Yale saranno pronti ad aprirmi il culo durante le vere competizioni per i posti di lavoro più fighi? 
Ma per quanto gli studenti di Storia dell'Arte di Stanford, ad esempio, saranno bravi e competenti, uno studente europeo sarà migliore a priori. La Cappella Sisitina? Io ce l'ho ad una fermata di metro. Santa Maria del Fiore e il Campanile di Giotto a Firenze? Due ore di treno. I canali di Venezia? Una bella gita a casa di amici. Il Louvre? Due ore di aereo, come anche Berlino, Cophenagen, Londra.
Davvero io voglio mandare tutto al cesso prendendo Economia solo perchè la crisi mi mette in crisi? Dio, ci sono persone che venderebbero l'anima per vedere una volta nella vita il Colosseo e io ci passo con l'autobus ogni giorno per andare a scuola. C'è uno scorcio molto bello la mattina verso le otto meno venti, tra il Vittoriano e i Fori, quando il sole fa diventare il cielo rosa e celeste e nell'aria si intravede la foschia che piano piano scompare. Ogni giorno lo vedo, ogni giorno.

Se non lo studio io Dante all'università chi lo dovrebbe fare? Un'americano al collage? 
Se non lo studiamo noi Michelangelo allora chi? Un tizio a caso del Texas che probabilmente la Cappella Sistina la vedrà solo in fotografia sul suo libro di testo?
Lascio ad altri la possibilità di fondare un'azienda di microtecnologia avanzata, perchè a me non interessa. E non farò Economia perchè anche se sono convinta che mi piacerà, sono anche convinta che Lettere mi farà commuovere.


La mia copia della Divina Commedia
autografata da Santagata:
ha scritto 'brava zia' sotto
la dedica che mi ha scritto lei
quando mi ha regalato questo libro.
Sono stata euforica per un'ora.



Ruberò la frase che la Watson ha usato all'ONU per sensibilizzare chi non è ancora abbastanza sensibile alla violenza sulle donne. L'ho strappato via dal suo contesto originale ma è un motto così bello che ne sto facendo una filosofia di vita: Se non io chi? Se non ora quando?



#HeForShe

Ludo.

You Might Also Like

9 commenti

  1. standing ovation Ludo...
    vuoi conoscere mio figlio? :D
    anche lui è figo come te, un nerd sportivo però
    ciao :)

    RispondiElimina
  2. Ahahaha di solito gli sportivi non sono molto nerd, sarà un'eccezione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, una bella eccezione. Pensa, che l'anno scorso, ha partecipato per il suo Liceo, alle Olimpiadi della Fisica della mia Regione, non ha vinto perchè con i criteri del cavolo, di questi deficienti di prof., hanno fatto domande uguali per tutti, dal III al V, ora bravo è bravo, ma certo non va oltre il programma dell'anno in corso. Infatti ha vinto un tipo di V, ovviamente.In compenso è Campione Europeo di canottaggio per la sua
      categoria :)
      ciao Ludo

      Elimina
    2. Ops, no, io non sono come dire...così tanto polifunzionale? Al greco ci sono così affezionata che me lo porto ogni estate e anche ai palloni sono molto simpatica visto che ad educazione fisica la mia testa li attira magneticamente. In compenso leggo molto e vado al cinema una sera sì e l'altra pure, sfortunatamente sono hobby che non importano a nessuno e non si possono scrivere nel curriculum come caratteristiche originali: sempre la solita sfiga

      Elimina
  3. Non sentirti obbligata a seguire una strada anziché l'altra per una o l'altra ragione. Non scegliere l'arte perché "se non la studio io, chi lo fa?" o economia "perché c'è la crisi e bisogna pensare al futuro".
    Una laurea, oggi come oggi, è un pezzo di carta utile solo a far vedere che hai studiato. Solo in pochi casi la facoltà è influente per trovare un lavoro.

    Scegli una facoltà che ti piaccia e che tu studi con piacere.

    Ps: spezzo una lancia in favore dei nerd che sono cambiati dagli anni '90. Ora il "nerd" di base fa anche attività finisca u_u (il nerd avanzato fa agonismo XD )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il nerd avanzato, quanto me la fai tajà, come si dice a Roma.

      Elimina
    2. Sono stato istruito sui modi di dire romani u_u

      Elimina
  4. Non ricordo chi o quando, o dove l'ho letto o sentito, che i cammelli si giran sempre a guardare le piramidi, anche se fanno la stessa strada ogni giorno lo fanno sempre, si fermano li, osservano, sbuffano qualcosa di loro, ripartono...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vorrei sembrare una stupida dopo un post ispirato.. ma sono sincera e non ho capito l'analogia :P

      Elimina

Blog Archive

Subscribe