Skin Care Steps - low cost

dicembre 03, 2018




Da un po' di mesi mi sto lavando la faccia con una serie di prodotti low budget che, chi più chi meno, non mi stanno dispiacendo. Sono tutti piuttosto economici perché, per quanto mi piacerebbe  avere il contorno occhi Kiehl's o il tonico di Mario Badescu, mi secca alquanto spendere 30 euro tondi tondi per una cremina per le occhiaie. Appena avrò uno stipendio vero potremo riparlarne. 

Step uno: detergo
Ossia lavo la faccia. Uso il gel detergente all'aloe vera di Phytorelax Bio, la cui etichetta dice essere adatto a pelli miste ed impure, infatti ero un po' scettica: io non ho la pelle mista né tanto meno grassa, però se mangio un pochino peggio del solito oppure se mi viene il ciclo oppure se l'aria di Roma diventa piuttosto inquinata, la mia pelle tende a sporcarsi. Questo detergente però non è molto aggressivo, anzi lo trovo delicato. E' perfetto per me e per la mia pelle normale, in più è biologico e senza troppe schifezze dentro. Mi piace.

Per lavarmi il viso una o due volte la settimana uso una spazzola elettrica. Penso sia la cugina di secondo grado di un amico del Clarisonic, infatti invece di pagarla 100 euro e rotti come un Clarisonic originale ho preso la mia spazzola a una ventina di euro su Amazon. Il suo lavoro lo fa, la trovo comodissima e la utilizzo soprattutto sotto la doccia. Ripeto: quando avrò uno stipendio  vero riparleremo anche del Clarisonic.

Step due: tonico
Ormai è un anno che cerco di capire a cosa serva, più lo uso più penso che non serva ad una beata mazza, però fa molto fico metterlo quindi ormai non posso più fare senza. Sono alla fine della confezione dell'acqua di rose della Roberts e posso serenamente dire che non mi piace, mi secca la pelle e ho anche scoperto spulciando qua e là tra beauty blog che come ingredienti ci sono abbastanza sostante chimiche e segnate in rosso nell'inci. No, non lo ricomprerei. 

Step tre: nutro e idrato
Qual'è la differenza tra nutrire ed idratare la pelle? Non saprei. Di qualunque cosa si tratti, io la faccio con la crema Vichy Aqualia Thermal Leggera che, come dice il nome, è leggera, forse anche un pochino troppo. Se il tonico mi ha seccato la pelle devo metterne una dose abbondante.
Come contorno occhi uso quello bio alla rosa mosqueta dei Provenzali. Senza infamia e senza lode: non è anti-age perché insomma, ho solo 22 anni, e la confezione dice di garantire un effetto illuminante. Io non vedo grande illuminazione né altri effetti, però forse nutre, chissà. 



Questi sono i prodotti che per ora sto usando con i loro pregi e i loro difetti, in generale credo siano un buon compromesso tra qualità e prezzo.

Faccio un appello: sono in cerca di un nuovo tonico, questo qui sopra sta per terminare, lo vorrei possibilmente bio oppure il più possibile naturale (e low cost!), qualche consiglio? Pensavo ai prodotti di Lush... Avete qualcosina da raccomandarmi?

You Might Also Like

13 commenti

  1. mi ricordo che il tonico alle rose qualche anno fa era super consigliato, io non mi sono mai trovata bene con questo prodotto.

    RispondiElimina
  2. Boh, io il tonico non lo uso affatto, vado di crema idratante e basta... ma è anche che ho ben il doppio dei tuoi anni!

    Secondo me il tonico non serve a niente. Mai servito anche quando ero più giovane!

    Inoltre, secondo me, la pelle va idratata (ovvero: crema idratante). Adesso sei giovane, quando avrai 40 e passa anni se ne riparla... è lì che si vede la differenza tra mettere la crema idratante o meno.

    Un saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I miei dubbi sulla sua utilità ce li ho, però questa routine mi fa sentire coccolata e preferisco un prodotto inutile in più che uno in meno!

      Elimina
  3. io uso un tonico Rilastil da farmacia, mi trovo bene. attenta ai prodotti Lush, controlla bene gli ingredienti...
    Bacioni Gina

    new post
    Gina Beltrami

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh infatti, per questo chiedevo consigli sulla Lush perchè ho sentito pareri contrastanti.

      Elimina
  4. L'importante è avere una routine di bellezza, a prescindere dal costo. Fa bene alla pelle, fa bene un po' anche all'anima.
    Baci.

    RispondiElimina
  5. anche a me seccava un po' la pelle l'acqua alle rose :(
    Carmy

    RispondiElimina
  6. Ho letto con molto interesse, al posto di quel tonico che anche io non trovo per nulla buono, ti consiglio l'acqua di rose di Avril io mi trovo molto bene e il costo è contenuto e la confezione ti dura una vita! Per il viso io con la Vichy ho chiuso tempo fa, non so perché ma tutti i loro prodotti mi danno allergia, io uso la Roche Posay la toleraine (mi sembra si scriva così)! :) Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roche Posay l'ho utilizzata anche io, mi sono trovata benissimo. L'Avril l'avevo adocchiato ma non fidavo, se lo trovo in profumeria lo provo!

      Elimina
  7. Io anche utilizzo da tempo l'acqua distillata alle rose e mi piace tantissimo!

    https://nettaredimiele.blogspot.com

    RispondiElimina

Subscribe